radiomuseum.org
Please click your language flag. Bitte Sprachflagge klicken.

History of the manufacturer  

Prandoni S.p.A., Dario; Treviglio

As a member you can upload pictures (but not single models please) and add text.
Both will display your name after an officer has activated your content, and will be displayed under «Further details ...» plus the text also in the forum.
Name: Prandoni S.p.A., Dario; Treviglio    (I)  
Abbreviation: prandoni
Products: Model types
Summary:

Dario Prandoni S.p.A.

Viale Monte Grappa 14, 24047 Treviglio (1975) Tel: 0363 30-66

Founded: 1946
History:

Sul Catalogo ANIE n.9 (1963-64) compare per la prima volta la sigla PG mentre rimangono le sigle PD e NRC ma con numeri a tre cifre (prima erano a due cifre) dove le ultime restano uguali mentre la prima è 2 per i modelli Trans Continents PD, 3 per i modelli Nuclear NRC e 4 per i modelli Prandoni PG p.es. PD215=NRC315=PG415. Questa modalità si trova anche sul n.10 (1964-65) e sul n.11 (1965-66) p.es. PD233=NRC333=PG433.
L'annata 1966-67 non è stata pubblicata e sul n.12 (1967-68), l'ultimo volume in cui compaiono radio a valvole Prandoni, non troviamo più la sigla PG quindi scompaiono i triplicati ma restano i duplicati, con la stessa regola che abbiamo già visto, anche nei ricevitori con giradischi che in più hanno le lettere RS p.es. PD RS 240=NRC RS 340. Lo stesso sui numeri 13 (1968-69), 14 (1969-70) e 15 (1970-71).
Sul n.16 (1971-72) assistiamo alla ricomparsa di triplicati: non con il ritorno alla sigla PG ma con il distacco della sigla PD dal marchio Trans Continents p.es. Prandoni PD76=Trans Continents 276=NRC 376.

Vedi anche l'articolo pubblicato su Antique Radio Magazine n.159, gennaio-febbraio 2021, pag. 6-27

Excerpts from wikipedia.it:

"L'azienda nasce nel 1946 da un'idea di Dario Prandoni, inizialmente come un piccolissimo laboratorio di riparazioni e produzioni di componenti altrui, assemblati. Già nel 1948 viene acquistato un fabbricato a Cassano d'Adda, in via Mazzini 13, adibito a stabilimento produttivo, dedito all'assemblaggio di radio, distribuite in tutta Italia, e successivamente ampliato. Nel 1956, a causa dell'aumento di domanda, viene aperto un secondo stabilmento, a Treviglio, in viale Montegrappa 16, poi spostato in via Montello 31, successivamente anch'esso ampliato.

Inizialmente Prandoni decide di non pubblicizzare il proprio nome, vendendo i propri prodotti con marchi registrati diversi da quello aziendale, ed inizialmente addirittura concepiti come aziende separate. Nel 1952 viene registrato, come ditta, il nome Trans Continents; con tale brand saranno vendute, negli anni 50 e 60, le radio ed i televisori. A metà degli anni 50, con l'inizio delle programmazioni televisive RAI, la Prandoni, che è già attrezzata per la produzione di apparecchi, deposita ulteriori marchi di stile americaneggiante (vistavision, panvision), ed inizia la produzione negli stabilimenti di Cassano.

Successivamente, negli anni 60, venne utilizzato anche il brand Nuclear. Vengono prodotti anche radiogrammofoni, e continua la produzione di giradischi, magnetofoni e televisori. Per questi ultimi viene registrato un terzo brand: Prince. L'uso di molti nomi per la produzione nazionale e l'esportazione, porta al paradosso di veder venduti identici prodotti con più diversi marchi: è il caso del Nuclear NRC 333, venduto anche come Trans Continents PD 233 e Prandoni PG 433.

Negli anni sessanta, l'Azienda - fra le prime a transistorizzare tutti i propri apparecchi - ha già acquistato gli strumenti e la tecnologia per produrre i televisori a colori. Nel 1967, periodo della sua massima espansione, i punti vendita dell'azienda saranno oltre 5000; una produzione, ricerca e distribuzione che portano l'azienda a vincere il premio Mercurio d'Oro. Per la produzione dei televisori, viene riservata come azienda separata - ridenominata Prince - quello che era lo stabilimento di Cassano d'Adda.

Negli anni 70 fu ripreso in maniera massiccia e sistematica - nell'apposizione dei marchi - l'uso del nome Prandoni, sospendendo quello di Nuclear e Trans Continents. L'azienda riduce le produzioni a proprio marchio, in un momento storico in cui, da una parte, vengono richiesti prodotti di design e, dall'altra, i prodotti orientali invadono il mercato europeo a prezzi concorrenziali. Nel corso del decennio, ed ancora all'inizio degli anni ottanta, la Prandoni attraversa una grave crisi - alla quale può far fronte grazie alla propria attività di costruzione ed assemblaggio di apparati conto terzi (per molte aziende straniere, fra le quali la ITT). Nel 1980 la perdita è di 350 milioni, e un investimento in ricerca e nuove linee pari a 3 miliardi porta ad un utile, nel 1981, di 29 milioni.

Nel corso del decennio ottanta, l'attività in proprio viene ridotta, così da diminuire drasticamente la produzione di TV e radio a proprio nome - mercato destinato comunque per l'80% circa all'esportazione - proseguendo quella come terzista, e favorendo l'entrata all'interno della proprietà di soci esterni alla famiglia.

All'inizio degli anni novanta avviene la cessione vera e propria: la Prandoni viene venduta alla francese Thomson SA, che dismette tutti i marchi - oramai in affanno - utilizzando solo le sedi produttive. Gli stabilimenti di Treviglio e di Cassano d'Adda vengono però successivamente chiusi, ed in seguito rispettivamente abbattuti per far spazio rispettivamente ad edifici commerciali e ristrutturati quali abitazioni."

This manufacturer was suggested by Alessandro De Poi.


Some models:
Country Year Name 1st Tube Notes
80 HI-FI 87 BC109  Entradas conmutables para Pick-Up y Tuner. 
63/64 PG417   Prodotta anche come PD217 e NRC317. 
69 Televiseur portatif   Picture tube 28 cm. 
63 Turbot PD76   Era consuetudine di Dario Prandoni montare lo stesso telaio su due o anche tre modelli div... 
78 85 BF233   
57 Orion RS45 ECC85   
69 M359 14-35 17BM2  Cinescopio 23" 110° 
65 Comet IV° 36 PD236 AF164  Gamma di ricezione: OM: 540 ÷ 1610 kHz. FM: 85 ÷ 105 MHz. 
65 Etoile 64   Simile al modello Etoile 64 Export adatto a ricevere anche le onde lunghe. 
68 PD230FV AC135   
66 PD231 AF170   
65 PG428 AF170  Prodotta anche come Trans Continents PD228 e Nuclear NRC328. 

[rmxhdet-en]
  
rmXorg