radiomuseum.org

 

philips: Rendimento differente tra i due altoparlanti

Moderators:
Martin Renz Ernst Erb Vincent de Franco Martin Bösch Mark Hippenstiel Bernhard Nagel Otmar Jung Heribert Jung Eilert Menke 
 
Please click the blue info button to read more about this page.
Forum » Radios and other type of sets (Physics) etc. » MODELS DISPLAYED » philips: Rendimento differente tra i due altoparlanti
           
Roberto Licandro
Roberto Licandro
 
CH  Articles: 40
Schem.:
Pict.: 305
24.Mar.20 20:34

Count of Thanks: 1
Reply  |  You aren't logged in. (Guest)   1

Gentili Radio Soci,

andando avanti con le mie esperienze di restauro, su questa radio, dopo aver sostituito qualche componente in modo da ottenere un funzionamento soddisfacente all'ascolto, ho notato un rendimento diverso tra i due altoparlanti. (Vedi immagini oscilloscopio del segnale modulato iniettato nell'antenna misurato sui due altoparlantI).

 Altoparlante 1 Altoparlante 2

Ho speso molto tempo per tentare di capire il circuito dello stadio amplificatore finale, senza trovare alcun riscontro con quanto avevo visto fino ad ora: assenza trasformatore di uscita, collegamenti e tensioni strane, fino ad accorgermi che, nelle note in calce alla descrizione della radio, si fa riferimento al fatto che questa radio adotta il sistema SRPP "shunt regulated push-pull amplifier" a me completamente sconosciuto su cui ho tentato di documentarmi senza molto successo.

Oltre alle tensioni in generale più basse di un 10/15 %, che penso potrei allineare con quelle dichiarate dal costruttore sostituendo la rettificatrice ed i condensatori di livellamento, ho notato una tensione di 230 V sull'anodo del triodo della EABC80 , contro i 75 V dichiarati dal costruttore (Vedi misurazioni nella immagine allegata). Non so se questo abbia a che fare con lo sbilanciamento dei rendimento dei due altoparlanti, comunque mi sembra che sia una cosa da non lasciar correre e quindi vi sarei grato se mi poteste aiutare a chiarire questa situazione e se le due situazioni sono collegate fra loro.

Aggiungo che comunque la radio ha un bel suono e si sente bene senza distorsioni anche con il volume quasi al massimo.

Saluti 

Roberto

  

Giovanni Cucuzzella
 
Editor
D  Articles: 453
Schem.: 249
Pict.: 363
25.Mar.20 08:56
Reply  |  You aren't logged in. (Guest)   2

Gentile signore Licandro,

che il segnale sugli altoparlanti sia diverso è a  causa che il condensatore C161 è collegato con un solo altoparlante. Ciò costituisce insieme con l´impedanza del l´altoparlante un passaggio alto. Come si può vedere dai documenti, che purtroppo sono scritti in francese, le informazioni sulla tensione dipendono dalle impostazioni AM o FM e sono da misurate senza un segnale all'ingresso dell'antenna. I valori misurati dipendono anche dal instrumento di misurazione utilizzato (resistenza interna).
Mi scuso per il mio italiano male. Sfortunatamente, non lo parlo più bene.

Cordiali saluti

Giovanni Cucuzzella

Roberto Licandro
Roberto Licandro
 
CH  Articles: 40
Schem.:
Pict.: 305
25.Mar.20 14:14
Reply  |  You aren't logged in. (Guest)   3

Caro Giovanni,

innanzitutto grazie per la sollecita risposta e non ti preoccupare per l'Italiano te lo ricordi ancora molto bene.

Grazie al tuo suggerimento ho fatto nuove misurazioni sull'anodo del triodo della EABC80 che confermano perfettamente quanto mi hai detto,  infatti in quasi totale assenza di segnale , cioè senza segnale iniettato, senza antenna e con la sintonia lontana da emittenti udibili, rilevo una tensione di 60 V mentre in presenza di emittenti da deboli a forti la tensione cresce fino ai 230  V di cui avevo parlato, quindi non è fissa ma proporzionale alla forza del segnale di entrata ed è una caratteristica di funzionamento della radio.

Mentre per quanto concerne il differente rendimento acustico dei 2 altoparlanti, immaginando dovesse essere bilanciato, la prima cosa che avevo controllato è proprio il C161, trovando però valori nella norma che, non soddisfatto, avevo comunque provato a sostituire con uno nuovo, ma non osservando nessuna differenza di comportamento ho ripristinato quello originale.

Adesso dopo le tue osservazioni, ho riverificato a "orecchio" ed ho notato che nel secondo altoparlante S41, a valle del condensatore C161, si sentono solo i toni alti mentre sul primo S40 si sentono anche i toni bassi quindi, come hai ben detto, sul secondo passano solo gli "alti" ma quindi non perchè c'è  una avaria di funzionamento, ma perchè così è voluto dal costruttore che delega al secondo altoparlante il ruolo di "twitter": ho capito bene il tutto?

Ti chiedo conferma di quanto ho riepilogato in quanto, come avrai probabilmente intuito, mi diletto per hobby a collezionare e restaurare radio d'epoca e su queste faccio molta pratica, purtroppo però non ho una preparazione teorica sistematica di base e quindi affronto i vari argomenti man mano che si presenta un problema da risolvere, basandomi su quanto trovo nel web e nei libri di testo di cui mi sono dotato (Ravalico, Enrico Costa). Quando dopo molto impegno non riesco a venire a capo di un problema, chiedo aiuto nel Forum dove trovo sempre qualcuno, come nel tuo caso, che gentilmente si presta a fornirmi il suo aiuto. Comunque nel tempo mi sono dotato di qualche strumento per allestire il mio laboratorio e vedo che piano piano sto maturando una certa esperienza "sul campo". 

Grazie ancora per l'aiuto

Roberto

Giovanni Cucuzzella
 
Editor
D  Articles: 453
Schem.: 249
Pict.: 363
25.Mar.20 14:30
Reply  |  You aren't logged in. (Guest)   4

Gentile Signore Licandro,


le osservazioni fatte sono corrette. Come si può vedere anche dalla scheda del modello, un altoparlante è per i tutti le frequenze e l'altro solo per le quelle alte:

(Traduzione del inglese)
Amplificatore: variante SRPP1, senza trasformatore. Nonostante il logo "Bi-Ampli" sulla bilancia, questa radio ha solo 1 amplificatore con 2 altoparlanti ovali dedicati:

     AD3690AM (800 ohm, alte frequenze, filtro passa alto del 1 ° ordine).
     AD3690A (800 ohm, gamma completa).
 

Sono lieto di avere potuto aiutare.

Cordiali Saluti

Giovanni Cucuzzella

Roberto Licandro
Roberto Licandro
 
CH  Articles: 40
Schem.:
Pict.: 305
25.Mar.20 18:33
Reply  |  You aren't logged in. (Guest)   5

Gentile Giovanni,

P.s. Chiedo scusa ma mi sono dimenticato di chiederti a quali documenti in francese fai riferimento nel tuo primo messaggio e dove li posso trovare.

Ancora molte grazie

 

Roberto

 

Giovanni Cucuzzella
 
Editor
D  Articles: 453
Schem.: 249
Pict.: 363
25.Mar.20 18:56
Reply  |  You aren't logged in. (Guest)   6

Buona sera Roberto,

li trovi qui:

Saluti

Giovanni

 

  
rmXorg