radiomuseum.org

 
Please click your language flag. Bitte Sprachflagge klicken.

History of the manufacturer  

ATES; L’Aquila

As a member you can upload pictures (but not single models please) and add text.
Both will display your name after an officer has activated your content, and will be displayed under «Further details ...» plus the text also in the forum.
Name: ATES; L’Aquila    (I)  
Abbreviation: ates-tubes
Products: Others Tube manufacturer
Summary:

1959 ELIT - Elettroica Italiana S.p.A.
1959 ATES - Aquila Tubi Elettronici e Semiconduttori.
1960(?)ATES - Aziende Tecniche ed Elettroniche del Sud.
1963 ATES - Componenti Elettronici S.p.A.
1972 SGS-ATES Componenti Elettronici S.p.A.
1985 SGS-Microelettronica S.p.A.

1987 SGS-THOMSON Micreoelectronics.
1998 STMicroelectronics

Founded: 1959
History:
Il 12 agosto 1959 viene fondata a L’Aquila la ELIT-Elettronica Italiana S.p.A. Nel 1959 l’azienda cambia nome in ATES-Aquila Tubi Elettronici e Semiconduttori, e successivamente diventa ATES-Aziende Tecniche ed Elettroniche del Sud. Lo stabilimento principale, produttore di tubi elettronici, è situato a L'Aquila; la sede legale, agli inizi degli anni sessanta, è ubicata a Napoli, l'ufficio vendite a Milano e la direzione centrale a Roma. Nel 1961 entra a far parte del pacchetto azionario della ATES la RCA (Radio Corporation of America) e contemporaneamente viene costruito nell'insediamento della Zona industriale di Catania, una fabbrica di "semiconduttori allo stato solido" (diodi e transistor al germanio e al silicio) e di "componenti passivi" (condensatori e resistenze). Il 20 dicembre 1963 viene costituita a Catania la Ates - Componenti Elettronici S.p.A.. In seguito entrano a far parte del pacchetto azionario la (finanziaria del gruppo IRI) e la (tedesca). Nella seconda metà degli anni sessanta viene segnato un continuo incremento in termini di tecnologia, fatturato e assunzioni, culminato con la costruzione del centro di ricerca di Castelletto (Settimo Milanese). Il 29 dicembre 1972 viene effettuata la fusione per incorporazione della SGS (Società Generale Semiconduttori) di Agrate Brianza nella Ates e contestualmente viene cambiato il nome in SGS-ATES Componenti elettronici S.p.A., questa fusione porta nella ATES l’acquisizione delle nuove tecnologie nel campo dei Circuiti Integrati. Verso la fine degli anni settanta, a causa di una crisi di mercato, ma anche della mancanza di organicità si genera un pesante processo involutivo, soprattutto nello stabilimento di Catania. Per salvaguardare l'occupazione vengono introdotte lavorazioni secondarie, ma il bilancio della Società rimane in passivo. Con la nomina del nuovo Amministratore Delegato, Pasquale Pistorio, reale promotore del risanamento e del rilancio della Società, la SGS viene profondamente ristrutturata. Il 23 aprile 1985 viene deliberato il cambio di denominazione in SGS-Microelettronica S.p.A.. Lo stabilimento di Catania, in particolare, da semplice unità produttiva divene un'unità integrata e fortemente autonoma, nella quale oltre la produzione di chip su fette di silicio, vengono promosse e sviluppate la ricerca e lo sviluppo di prodotti tecnologici di alto valore aggiunto, e infine il marketing e le vendite con dimensioni mondiali per i propri prodotti. Nel maggio 1987 viene fondata la SGS-Thomson Microelectronics, una joint venture tra la SGS italiana (del gruppo IRI- Finmeccanica) e la Thomson Semiconducteurs (francese). La nuova società nel 1998 cambia il nome in STMicroelectronics, ritornata con i bilanci in attivo, entra alla fine del millennio nel gruppo dei primi cinque produttori mondiali di semiconduttori. Oggi STM, sta soffrendo come moltissime aziende il periodo di recessione mondiale, pur rimanendo nel campo dei semiconduttori una multinazionale tra le più affermate nel mondo. (Bibliografia: Wikipedia)--------by Biagio Laureti
The company ATES was established in 1959. In that year became operative the first factory at L'Aquila (I) for the construction of electron tubes. The production started with the cooperation of RCA which, at that time, was one of the shareholders of ATES. In 1963 the name “Aquila Tubi Elettronici e Semiconduttori” was changed in “Aziende Tecniche ed Elettroniche del Sud”, after the activity of a second factory in Catania (I) started. This second unit was set up in order to produce semiconductor devices; in particular, the germanium power transistors were the main focus. Few years later a semiconductor research and development unit was set up in Castelletto near Milan. In 1972 ATES merged with SGS (Società Generale Semiconduttori) and the company name became SGS-ATES. ATES disappeared completely from the company denomination in 1985. Later SGS merged with the semiconductor division of the french company THOMSON-CSF. The final result of this operation is the company STM (Sgs Thomson Microelectronics) which is now the fifth semiconductor producer in the world. It is interesting to note that two of the factories originally set up by ATES in the 60's are integrated in STM and fully operative. As a matter of facts the units of Catania and Castelletto today give work at approximately 5.000 peoples, representing about 35% of STM employers in Italy and 10% of STM employers in the world.

This manufacturer was suggested by Giovanni Marinone.


[rmxhdet-en]

Further details for this manufacturer by the members (rmfiorg):

E' evidente la compartecipazione dal 1961, della Radio Corporation of America nel pacchetto azionario della Aziende Tecniche Elettroniche del Sud S.p.A.tbn_i_ates.jpg

  
rmXorg