radiomuseum.org

incar: LV46;

Moderatori:
Martin Renz Ernst Erb Vincent de Franco Martin Bösch Mark Hippenstiel Bernhard Nagel Dietmar Rudolph Otmar Jung Heribert Jung Eilert Menke 
 
Per saperne di più, clicca sul pulsante blu d'aiuto.
Forum » Radio e altri tipi di apparecchi (dalla fisica alle TV) » MODELLI NEL SITO » incar: LV46;
           
Pier Antonio Aluffi
Pier Antonio Aluffi
 
I  Articoli: 45
Schemi: 810
Foto: 3865
26.May.13 23:14

Nr. ringraziamenti: 8
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   1

Buonasera. Avendo una Incar con la scala su cui c'è la scritta LV47, ma che ha la EM4, vorrei sincerarmi che effettivamente la LV 46 è quella con l'EM4, mentre la LV 47 non ce l'ha. Vorrei quindi essere sicuro che alla mia (LV 46 con EM4) è stata sostituita la scala parlante con quella della LV 47(senza EM4). Saluto e ringrazio.

 

Paolo Stigliano
 
 
I  Articoli: 35
Schemi: 18
Foto: 510
19.Jul.13 13:35

Nr. ringraziamenti: 3
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   2

Buongiorno,

ho letto il suo articolo ed ho il suo medesimo dubbio, dato che posseggo una INCAR con occhio magico che come modello riporta la sigla LV47 sia sulla scala parlante che sullo schienale.

Forse che debba essere corretto il modello su Radiomuseum?

 

Un saluto, Paolo.

 

 

Allegati:

Questo articolo è stato modificato il 19.Jul.13 13:35 da Paolo Stigliano .

Pier Antonio Aluffi
Pier Antonio Aluffi
 
I  Articoli: 45
Schemi: 810
Foto: 3865
11.Nov.13 22:36

Nr. ringraziamenti: 6
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   3

Buonasera. Ho visto solo ora la risposta. Non mi ricordo piu' che spiegazione ho ricevuto da un moderatore di Radiomuseum, so solo che ho riflettuto un po', ed ho deciso di lasciare tutto come e'.

Praticamente qualcuno ha sbagliato, ma probabilmente correggere l'errore e' un po' complicato.

Buona serata.

Piero.

Biagio Laureti
Biagio Laureti
 
I  Articoli: 157
Schemi: 55
Foto: 298
11.Nov.13 23:47

Nr. ringraziamenti: 2
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   4

Ciao Pier Antonio, ho trovato lo schema della tua radio.
Nello schema sono riportate le seguenti indicazioni:

INCAR  - Modd. LV 46 e LV 47- La prima ECH4 provvede alla conversione di frequenza: la seconda ECH4 provvede all'amplificazione a MF e a BF. Media frequenza: 465 Kc/s. Produzione 1945-46.
(Il mod. LV 46 ha in più l'indicatrice di sintonia EM4)

Nelle note non viene citata la finale audio EBL1
Saluti Biagio.

Pier Antonio Aluffi
Pier Antonio Aluffi
 
I  Articoli: 45
Schemi: 810
Foto: 3865
12.Nov.13 19:40

Nr. ringraziamenti: 3
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   5

Buonasera. Il problema e' che sia io che un altro collega abbiamo una Incar che reca sulla scala parlante il modello LV47 ed ha l'occhio magico. Probabilmente hanno sostituito la scala parlante.

Ce le teniamo cosi' e belle che sono!!

Ringrazio e saluto.

Piero

Paolo Stigliano
 
 
I  Articoli: 35
Schemi: 18
Foto: 510
13.Nov.13 14:14

Nr. ringraziamenti: 5
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   6

Buongiorno,
certamente le teniamo cosi' belle come sono, ma come si vede da una delle foto da me inserite nel mio primo post (CIMG8228), anche lo schienale è "firmato" L. V. 47, per cui non è solo la scala che riporta il codice: in conclusione posseggo una LV 47 (matr.: 10146) con occhio magico,
identificata LV47 da scala parlante e schienale.
A giudicare poi dai cablaggi e dal montaggio, non credo che sia stato istallato successivamente da cui credo che anche qualche serie delle LV47 avevano l'occhio magico ...

In attesa di pareri, porgo cordiali saluti, Paolo.

 

Allegati:

Biagio Laureti
Biagio Laureti
 
I  Articoli: 157
Schemi: 55
Foto: 298
13.Nov.13 21:29

Nr. ringraziamenti: 4
Rispondi  |  Devi effettuare l'accesso (Ospite)   7

Con la mia nota ho cercato di evidenziare che lo schema elettrico dell'apparecchio archiviato su Radiomuseum, è lo stesso schema elettrico riportato a pagina 100 del volume SCHEMI DI APPARECCHI RADIO  di Urico Hoepli edito nel 1953, e che pertanto lo schema caricato, con le relatite note, non era da considerarsi errato o rimaneggiato.

Comunque penso che questi  chiarimenti siano importanti in quanto ci consentono di conoscere meglio quello che conserviamo, anche se qualche volta l'oggeto posseduto non corrisponde alla documentazione conosciuta.

Un saluto a tutti Biagio

  
rmXorg